; Ric ai4 Ar ia . ea 4 RA: . 4 CL SAC * A Ma Ù a xl" po >

ta va a RT

po SENI A li H G ento > ve o 7

ti CI TI

RIO DEL CIRCOLO AMICI DELLA MAGIA

101 - LUGLIO 1985

PROGRAMMA DEI, MESE DI SETTEMBRE 1989

Venerdì 6 PRIMIINCONTRI CON LA PRESTIGIAZIONE Ore 21.30 - A cura del Comitato Direttivo. A questo incotro devono partecipare i nuovi Soci che non hanno ancora

sostenuto l'esame d'ammissione definitiva al Circolo.

DIBLIOTECA

Ore 21.30 - A cura di Michelangelo Francone.

<

I Soci che hanno in prestito d'uso i libri oltre il periodo stabilito, sono pregati di restituire i medesimi per poterli fare consultare ad altri

Soci.

Venerdì 13 SCUOLA DI MAGIA

Ore: 21.30 - A cura di Michele Francone. s

Interverrano: DEVIL Novità dal Congresso di Madrid PIIANTOM Tecniche di manipolazione TAKARDI Principi di mentalismo

1697

Martedì IT SCUOLA DI MAGIA Ore 21.00 - 1 CU di Monete & Gettoni a cura di Pino Rolle.

—_—

| J

ie | 27 SPETTACOLO MAGICO SE Ore 21.15 - A cura di Victor. ! Parteciperanno a questo inedito spettacolo: ER! K _ RICK Y STEVE

Possono assistere allo spettacolo tutti i Soci ed i loro famigliari. Per rispettare le norme di legge, ad esaurimento dei posti stabiliti non

= :*. * sarà consentito l'ingresso al Circolo.

Phantom, dopò alcune lezioni sulle tecniche manipolatorie, inserite nella Scuola di Magia mensile del venerdì sera, terrà un corso specifico con lezioni mensili. Coloro che volessero iscriversi al corso possono rivolgersi in Sede ai responsabili della Scuola

di Magia: Signori Roxy e Victor.

1698 a

GITA SOCIALE 1980

Una giornata di sole stupendo ha accolto Soci, familiari e amici, che il 30 giugno scorso hanno partecipato alla classica gita annuale del nostro Circolo.

Luogo dell'incontro è stata la simpatica città di Castellamonte, nell'alto Canavese, che ci ha accolti con simpatia, offrendoci, con le sue strutture pubbliche, i supporti per poter svolgere tutte le attività. La collaborazione ci è stata data in modo partico- lare dall'Assessore allo Sport e Tempo Libero, Signor Gino Benassi e dall'Assessore alla Cultura, Signor Franco Candusso.

Abbiamo iniziato di prima mattina con una gara podistica attraverso le vie della città. I corridori passavano davanti ai monumenti ed ai luoghi più caratteristici salutati dagli abitanti locali stupiti di vedere correre davanti alle proprie case tante persone. La gara podistica, alla quale hanno partecipato oltre 25 persone, ha visto come vincitore Gino Cataldi, mentre alle piazze d'onore si sono classificati Franco Sottile al secondo posto e Facchin al terzo posto.

Terminata la corsa podistica si è subito iniziata la caccia al tesoro. Come sempre i vari concorrenti per risolvere gli indovinelli e per trovare gli oggetti che erano in programma (come sempre la caccia al tesoro era stata organizzata dagli amici di San Benigno), hanno coinvolto la popolazione creando un'irrefrenabile confusione che ha movimentato la mattinata. La squadra che siè classificata per prima era composta da Contini, Valey, Anna, Sottile e Merzagora; al secondo posto si è classifi- cata la squadra composta da tre componenti della famiglia Crosetto con Pogliano; al terzo posto infine la squadra composta da tre componenti la famiglia Marangon e tre componenti la famiglia Profitta; seguivano quindi altre 6 squadre.

Dopo la caccia al tesoro tutti i partecipanti si sono riuniti per il pranzo sociale, consumato in allegria e contornato da giochi ed esibizioni di microcartomagia. Nel pomeriggio poi c'è stato l'atteso incontro di calcio, del quale facciamo cronaca a parte, che ha concluso felicemente la giornata spensierata di tutti i convenuti.

La riuscita totale della manifestazione è dovuta anche alla fattiva collaborazione del Comune di Castellamonte che, oltre a mettere a disposizione sia il servizio pubblico che le strutture, ha anche regalato numerosissimi premi (oltre 100) che sono andati a tutti i partecipanti delle gare in programma. I premi erano naturalmen- te rappresentati da artistiche ceramiche, che caratterizzano con la loro produzione, l'artigianato di Castellamonte.

Una gita quindi che è riuscita a rinsaldare i vincoli d'amicizia e di... magia di tutti

i nostri amici.

1699

—m6____m—

Ria nr VE MAL 4, Prati : ja

Cpt

LA SQUADRA VINCITRICE DELLA CACCIA AL TESORO

GINO CATALDI

Vincitore della Gara Podistica

\

2 2

sym i

pani "MD pr; e;

rta.

« e . N N Li TAI &

DI Pi Li

UN MOMENTO DELLA GARA PODISTICA

1700

————È4—_——_-

TN

| ma fe ppt Te Ì Da È GOITO Peio ad TVD e) REN

bll VELE RE aac) sm © a

1 nia

DE î

- Gi Ni "= ° La A MET i la ST Pesi n WE. Sea a È pe 3 ili VT, . ew! LA . e n;

LA SQUADRA DELLE ACCIUGHE

pepe rn nia n e . - "--s 0 “—-—e_—_—_ re ro eg + P. .

ave: Pr 1 1

LA SQUADRA DEI PIRAGNA:

1701

CALCIO E... MAGIA

Alle 16,30 esatte l'arbitro Victer fischiava l'inizio dell'incontro. Le due squadre si gettavano all'attaco, denotando capacità e volontà di arrivare al gol. La squadra delle Acciughe, contrapposta a qualla dei Piragna, iniziava con maggior foga, ma al 16° minuto doveva subire un gol creato da una discesa irresistibile delle punte avversarie. Subito c'era quindi un massiccio attacco alla porta dei Piragna, che veniva trafitta, con un calcio da fuori area al 23°. Nell'arco di pochi minuti, poi, le sorti si riportavano nuovamente in equilibrio con due gol, uno per parte, e l'inter- vallo vedeva le squadra andare al riposo sul punteggio di 2 a 2. Nel secondo tempo : calciatori non demordevano dalla voglia di vincere e si gettavano con rinnovata foga sul pallone. Ma la fine del secondo tempo, dopo un'altro gol per parte, vedeva le squadre ancora in parità. Si andava quindi ai calci di rigore: Dopo la prima doppia serie di 5 rigori, l'incontro si trovava ancora in perfetta parità, e cioè sul 6 a 6 e quindi l'arbitro decideva di proseguire fino a che una delle squadre \non avesse superata l'altra. Ancora quattro rigori, uno segnato e uno sbagliato per parte. Il punteggio era quindi di 7 a 7. Poi veniva battuto un ulteriore rigore da parte di un giocatore che per sua disgrazia (o fortuna come vi dirò più avanti) non aveva trovato di meglio che indossare un paio di scarpe da ciclista del 45, rispetto al 39 di piede di cui era dotato. Questo calciatore prendeva la sua rincorsa, mirava all'angolo in alto a destra del portiere, ma la scarpa più lunga del piede gli giocava uno strano scherzo e arrivava sul pallone prima di quanto lui prevedesse ed il pallone si infilava così in porta nell'angolo in basso a sinistra. Il portiere battuto,

molto sportivamente; applaudiva al suo vincitore. Ma non era finito, si doveva tirare

ancora un calcio di rigore; questa volta l'incaricato prendeva una grande rincorsa,

arrivava sul pallone e... ci rotolava addosso facendolo rimanere al suo posto, mentre lui stesso rotolava avanti fino quasi alla porta. Esultazione della squadra vincente, qualla delle Acciughe, che portava in trionfo il suo ultimo rigorista che sventolava, quale bandiera al vento, le sue scarpe N © 45. Una partita emozionante e divertente, che se anche premiava una squadra, indicava il grande equilibrio delle due compagini. (ACCIUGHE: Schiro Sr. (7), Sottile (73), Schiro Jr. (73), Contini (63), Valey (6-), Anna (6+), Marangon (6), Dellerba (6+), Crosetto (boh!), Ferraro (6), Vachino (10 per il suo rigore vincente), Del Sedile (6). PIRAGNA: Cataldi (7), Bai G. (6), Bai R. (6), Adano (63), Bianco (63), Cundari (6), Margutti (senza voto perchè uscito al 12° del primo tempo per autoscontro con lussazione della spalla destra - 15 giorni di gesso), Dellerba Grazia (senza voto per cavallerie), Puddu Jr. (8), Provita (63), Graziano (63), Orecchia (7), Caterina (senza voto per cavalleria). ARBITRO: Victor

(10+). I voti sono stati dati dall'albitro con parzialità).

1702

.

Meet t-7

er.

Lie È È x da

dti noe na ns finzioni nn i _ im de eroi ti dtt»

FIERA AL C.A.D.M.

Venerdì 21 giugno u. s. in oc- caione della fiera magica pro-

grammata nella in sede sono

intervenuti molti Soci alla ri cerca della novità, del pezzo che mancava alla loro collezio ne .... dell'attrezzo, del maz zo di carte o del gimmick.

I venditori per l'occasione e- rano: Giuochi (di Compostino), Solution (rappresentata da De- vil), Roxy e Victor, con una fugace apparizione de Il Magi-

co Andersen (Adriano Crosetto)

con pazze sorprese.

Giuochi: vari effetti di magia generale, micromagia, articoli di importazione giapponese, at trezzi in genere.

Solution: molti effetti con fi li e calamite, carillon magici e sopratutto la novità del da- do che attraversa due lastre di metallo (vedere foto a la- to).

Roxy: libri di vario genere ed argomento, giochi di mentali - smo, stampe antiche, predizio- ni mentali e sopratutto i .tre libri per la triplice divina - zione.

Victor: giochi ed attrezzi per magia generale, anelli cinesi, giochi di microcartomagia. I- noltre la sua ultima opera: il libro per la forzatura.

Tutto sommato la serata è sta- ta molto apprezzata (alcuni so ci sono venuti da molto lonta- no) e sicuramente sarà ripetu- ta nei prossimi: mesi, magari con l'intervento di altre case magiche italiane o straniere. Coloro che avessero del mate - riale da mettere in vendita so no pregati di mettersi fin d' ora in lista contattando Roxy.

1703

DOPO IL CONGRESSO FISM

Avremmo voluto scrivere che il congresso F.I.S.M. di Madrid è stato un trionfo della magia mondiale, ma non possiamo farlo. Tali e tante sono state le deficenze che non sapremo da dove cominciare a descriverele. Concorsi male organizzati, con personale in palcoscenico che lavorava male, anzi a volte intimidiva talmente i concorrenti da metterli a disagio. In alcuni casi si può parlare di vero e proprio boicottaggio. La giuria che non ha espresso sicuramen- te dei giudizi validi, tant'è vero che il Gran Premio è stato assegnato fra il malcolten- to ‘generale ad un numero che da mesi, secondo il parere degli spagnoli, "doveva vincere". Ma non era il numero migliore. Ne siamo sicuri, come ne erano sicuri la maggior parte dei partecipanti. Gli spettacoli che iniziavano cronicamente con assurdi ritardi, fino a due ore. Le conferenze tenute in piccole sale dove solo cinquan- ta dei circa 1200 congressisti potevano entrare. L'alto costo degli spazi espositivi, che incidevano per $ 9.5 a congressista. Le informazioni che arrivavano con il conta- gocce, quando arfivavano. Una corrida promessa e poi trasformata in gioco da bambi- ni con vitellini da latte al posto dei tori. Non si può dire insomma che i colleghi spagnoli abbiano organizzato un gran congresso. Le uniche cose valide erano il programma, lussuoso e ben fatto, forse più di quello che serviva ed il pranzo dell'ulti- ma sera, consumato all'interno di un'arena e servito in modo egregio, però in una località a circa 50 chilometri da Madrid, con un viaggio a 40° di temperatura. Un po' di confusione insomma, come quella di mettere molti noti personaggi del mondo della magia mondiale negli ultimi posti in galleria per assistere ai gala, mentre nelle prime file si vedevano illustri sconosciuti. Il tutto senza tener presente le date d'iscrizione al congresso. Siamo rimasti perciò delusi, molto. Speriamo ora che fra tre -anni gli amici olandesi riscattino.il buon nome della magia. Ma fra tante cose storte, che non saremo certo gli unici a lamentare, un fatto positi- vo c'era, quello d'incontrare tanti amici di tutto il mondo. E si sa quanto la magia sia in grado di far nascere amicizie durature. Comunque Madrid è passata, con i suoi 40° all'ombra, con le sue cose male organizza- te, con quelle buone, nel nome della magia mondiale. Ora siamo rivolti al prossimo | F.I.S.M. olandese e attendiamo un congresso di gran qualità. Conoscendo gli organiz- zatori ci sentiremo di scommettere su di loro. Non è una sfida, ma vogliamo continua- re a credere che la magia abbia la forza di accomunare di nuovo non solo 1200 persone, ma più di 2000.

(Victor)

1704

———» —_—_———————_—r—__—É——__—_—_———Énbr Tp’ __—m—_—_—_—_——_—————m—m—_m__—ÉÈ <_-—_-

>

CONGRESSO MONDIALE F.I.5.M. 1988

| L'AIA - OLANDA 11/12/13/14/15/16 LUGLIO 1988

Un Congresso garantito dal Presidente ERIC ESWIN WARLICHT

Con la qualità assicurata dalla collaborazione di RICHARD ROSS

Tutte le informazioni su "IL PRESTIGIATORE MODERNO" Il "CIRCOLO AMICI DELLA MAGIA" organizzerà

viaggio, soggiorno ed iscrizione al Congresso

i i 3 i 1705

LE LETTERE DI FABIAN

Caro amico, come già ti dissi tempo fa, non solo scrivo libri di magia, ma la mia smania di sporcare fogli con l'inchiostro spazia anche in altri campi. Ultimamente ho portato a termine

“x

la mia ultima fatica letteraria. La storia è quella di una famiglia italiana, i Pasti e dei suoi mortali nemici: gli Antipasti. I personaggi principali sono un uomo e una donna, pazzi d'amore l'una per l'altro, ma qualcosa li tiene separati... Qualcosa come 400

pagine!!! Il lato triste della cosa è che non vivono felici nemmeno dopo:... si sposano!!!

* * * > *

La fine di‘ maggio e l'inizio di giugno mi hanno visto in Germania, al congresso nazionale di Leverkusen. Duè conferenze, una da scena e l'altra di close-up da ripetere due volte e in più il gala di close-up. Tutto bene, credo, ma non voglio parlare di me! Mi ha stupito l'efficenza tanto decantata dei tedeschi. La loro puntualità! Quando loro dicono la tua conferenza è alle 16.00 puoi mettere in punto l'orologio e star sicuro che quando cominci non sono le 16.01 e nemmeno le 15.59, ma esattamente le 16.00! (Sembra quasi di essere in Spagna n.d.r.). Il gala di chiusura è durato... 4 ore! Si hai letto bene! Il ritorno in treno ha confermato la loro mania per la puntualità. Da Colonia al Brennero tutto è filato liscio, in orario perfetto. A Bolzano... mezz'ora di ritardo! Meno male ho detto io, siamo in Italia!!! Ma il massimo è stato in Olanda... con due minuti di ritardo

l'altoparlante ha chiesto scusa! In Italia se non hanno almeno mezz'ora di ritardo vai

a protestare perchè... sono in anticipo!

a 4

** * * *

Pubblicita: altra pubblicazione di Fabian (io). E.S.P. tre effetti con carte ESP, ma diversi dai soliti schemi 'mentali'. Una previsione comica con carte giganti, dove l'artista appare in difficoltà, ma infine tutto si ‘aggiusta! (da palco), una routine con monete e carte ESP (che combinazione!) dove le monete cambiano forma a seconda delle carte (una moneta messa sotto al quadrato si trasforma e diventa una moneta a forma quadra- ta... etc.).- La terza routine unisce le carte ESP a quelle normali con una previsione di carte ESP i cui simboli appaiono tagliati nelle carte normali! In italiano, come i precedenti, con numerose illustrazioni. £ 10. 000 (spese ‘comprese).

1706

iii imm riti ident -—— . . > red fil n .

: î È « ost ve: po So di var. È È

Voce di donna nel tunnel dell'amore: Hey, tolga quella mano dalla mia gamba... no,

non lei... lei!!!

; *+F*E***

Se indossi i guanti nel tuo numero, prima di entrare in scena mettiti in bocca tre o quattro piccoli fagioli bianchi. Entra, saluta, cerca di toglierti i quanti con le mani... non ci riesci. Metti un dito in bocca e tira come per togliere. il guanto. Fingi di esserti fatto male ai denti... quindi sputa i fagioli!!! Sembreranno ‘denti!!! Non per tutti, lo

so, ma ridicolo!!!

* * £* *

Tieni una carta gigante con il dorso verso il pubblico. Af ferma che tenterai uno straordi- nario test di lettura del pensiero, etc. etc. Chiedi ad uno spettatore di nominare una carta. Senza badare alla carta scelta, gira la tua con la faccia: verso il pubblico dicendo: "Se fosse stata questa, sarebbe stato un miracolo!!!" (n.b. se la carta annunciata è

proprio quella che tieni tra le dita...E' un miracolo!!!).

* *** *

E' tutto anche per questa volta. Buone vacanze (sto scrivendo questo in giugno, ma

non so quando apparirà).

Ciao! Fabian

Fabian - Via Caboto, 11 - 41053 Maranello (Modena)

1707

IL TAGLIO (Koin-Kut di Will Ayling)

E' questa una facile produzione di una moneta o di due monete, come vedremo più avanti. Il gioco è tratto da MAGIGRAM, una delle più au torevoli riviste inglesi.

EFFETTO

Una moneta appare sul palmo della mano tagliando semplicemente un mazzo di carte.

OCCORRENTE

Una moneta (volendo due) ed un mazzo di carte.

PREPARAZIONE

Impalmare: la moneta con la mano destra (impalmaggio classico)

ESECUZIONE

1 Con la mano destra (e la moneta impalmata) prendere il mazzo e tenerlo come indicato in figura 1 (Biddle position), nel contem- po mostrare la mano sinistra agli spettatori per far loro consta tare che è vuota.

1708

| i I i i

2 Posare il mazzo sulla mano sinistra, come indicato in figura 2

3 Dopo una breve pausa avvicinare la mano destra. alla sinistra per tagliare il mazzo, lasciando cadere la moneta impalmata. Figura 3 stata omessa la mano destra per chiarezza)

1709

4 Eseguire effettivamente il taglio, mettendo la parte superiore sulla moneta, come indicato in figura 4

5 Completare il taglio. Dopo una breve pausa sollevare tutto il maz zo e far apparire la moneta.

VARIANTE

Con il sistema descritto si possono far apparire due monete. In que sto caso occorrerà avere una seconda moneta impalmata nella mano si nistra (che non ' potrà essere mostrata vuota all'inizio del gioco).

A questo punto quando il mazzo viene posato nella mano sinistra co- pre già una moneta (Figura 2), il resto procede come descritto pre cedentemente, fino all'apparizione delle due monete.

sd

1710

drive gerona nerone

impianto di nani oe afro c talia È vs ALS 0) ì Ti . 97°) 2 Pa dn s

Tip. Centro 2P - Firenze

MAGICIAN CLUB coon] è“ carf___]cema{_______]

GIOCHI DI MAGIA DA TUTTO IL MONDO CLUB: Via Torcicoda,89/14-50142 FIRENZE: ® 055-715.198 PO. Box 3060 -50127 Firenze 26 - Italy

“BLACKMAN MAGIC Co.” LA PIÙ GRANDE ORGANIZZAZIONE MAGICA D'EUROPA PRESENTA:

Mialiian Magie Day

“GRANGALA INTERNAZIONALE DELLA MAGIA”

9 NOVEMBRE 19855

FIRENZE ITALIA crose-up Lectures INTERNATIONAL DeALER sHow

MAGIC SHOP Light-Lunch ore 13.00 CENA MFEIIDE (Facoltativo) a: (Prenotazione sbbiivnioc)

MONNALISA

| Via Faenza, 4- Firenze- E 210298 ùunanà = —"——_——_——_—_—___—_—T_——_——_————_——_—T 9’ {za

JOHNNY HART —JAQUELINE EDDY & CO. MAXIMILIAN “GAETAN BLOOM TURRINI & PARTNER . ALANALAN CHUN-CHIN-FU JOHN CORNELIUS

: Nevio Marti - - SAMUEL - Tony BinARELLI

LECTURES DI: - PINO ROLLE @ ITALIA EVA - ROXY ® ITALIA

- JOHN CORNELIUS e USA e GAETAN BLOOM ® FRADIGE

Lnctatnienanta L. L. 25.000 - Cena gala L. 50.000 - Soci i Magician Club L. 50.000 T.C.

PRENOTAZIONI: Apertura iscrizioni 31 Marzo 1985 Chiusura iscrizioni: 31 Ottobre 1985 MAGIC CLUB, Via Torcicoda 89/14 - 501 42 FIRENZE - Tel. 055/715198 - 15.30-19.30

—r —————————————————————_——__————m——— Tr_—cT—__TPP_ e} SOLO SOCI @ MAGICIAN CLUB e SOLO SOCI e MAGICIAN CLUB e SOLO SOCI ® » MAGIGIAN CLUB ® > SOLO SOI ® MAGICIAN: Se @ SOLO Soci ® P MAGICIAN

4-4 | oo È ne pa. eo Len,

TETTE

In un incontro che abbiamo avuto poche ore prima di andare in macchina con questo notiziario, con il Presidente del Club Magico Bartolomeo Bosco, Enzo Poker, siamo stati informati sugli ultimi dettagli di questo importante Convegno.

Oltre ad Hans Moretti, che non ha bisogno di presentazione, che si esibirà con alcune delle sue fantastiche illusioni, interverranno alle manifestazioni molti noti artisti internazionali fra i quali: Alexander, che rappresenterà al più alto livello la prestigia- zione torinese; Cristal, con le sue grandi illusioni; Chun-Chin-Fu, con il suo numero che anche al recente Congresso Mondiale F.I.S.M. di Madrid ha riscosso un meritato successos Samuel, l'ormai famosissimo ventriloguo che ha stupito tutti recentemente nelle sue numerose apparizioni televisive; Marcantoine, un manipolatore di chiara fama che farà onore alla manifestazione. |

In oltre sono previste alcune conferenze ad altissimo livello fra le reca quella del . Vicepresidente del Circolo Amici della Magia, Roxy, che continuerà i successi ottenu- ti in tutto il mondo‘ed in particolare al Magic Castle di Hollywood.

L'organizzazione del Convegno ha studiato un'indovinata formula per quanto riguarda le guote di partecipazione, che sono differenziate, oltre che per i Soci dei Circoli Magici ed i loro familiari, anche in funzione del periodo di partecipazione al Con- vegno.

Diamo a tutti i nostri lettori un consiglio: iscrivetevi subito! E' una manifestazione che farà sicuramente onore alla prestigiazione torinese.

Ecco qui sotto le quote di partecipazione:

Partecipazione da venerdì 4 ottobre Soci Club Magici £ 60.000 Familiari £ 50.000

Partecipazione da sabato 5 ottobre Soci Club Magici £ 40.000 Familiari £ 30.000

i Soci di tutti i Circoli Magici possono anche partecipare al concorso in una delle seguenti categorie: Magia Generale, Manipolazione, Grandi Illusioni, Invenzioni e Innovazioni, Mentalismo, Magia Comica, Magia Femminile e Junior.

Per le iscrizione occorre inviare la quota con tutti i dati personali a:

Club Magico Bartolomeo Bosco c/o Fragasso Raffaele Via Toscanini, 2 - 10155 Torino Telefoni (011) 20.44.39 / 75.69.88

1712

Ù DODO AIA N NN NN ARA VA AN

® % Convegno i CHIUSURA UFFICIALE CONVEGNO n DOMENICA 6 OTTOBRE 198 Magico RL: MRI

PNR E I VIAN AMATA

tw di AMMASSO NNO internazionale NAOMI VV VO NINNI

Po "- IRC

*

Goal CS IL ele Da.

MVOCOCCOCOOGOO

ANNA NOOO VANO CORNO NNO NNO NONA cal NAV VONV NONO RO VVON NON NVOVORO N NI VVO VO OVN OMM OONO NOVARA MA NANA VOMN COVO VVONONNAII NOCI YANCURA MANARA ROVINA Mx VANO NVONVO NR OORRORANAI

VA 1985 VIOLI VIII 2 IO000 YI DOO {YO 4406 YODA AAAAAAAANNIANAAANAA A, : DOC TORINO - ITALIA ROSOOOOOOISAANIIAALIAAAIAAAAAAA SODO POOCOOOONSOSSIAAAAAANIAAAAAAIAAIAAI Ò. ANN "ii A e Tcen pine er i RN NA TEATRO NUOVO DOOCOCOOCOUOOOO GO OO OOO OOO VIII } NA TORINO ESPOSIZIONI

NOOO = === ALY OOO00HO 0000000000000] DO) TT NARRA HANS MORE I A YYOCOYYY6SSSSSSSSIISSAIAIAIVA NI 2. A NYYYOOOOOOSSSINASIIALIAAAAAI N AAA VAVVINVNNYYXYX | LA PIU GRANDE ATTRAZIONE DEL MONDO II PAVAN NONNO OSO IVIIANYAAXN | MAGICO EUROPEO PER LA PRIMA VOLTA IN RN AN VVVON0000 | ITALIA DURANTE UN CONVEGNO DI PRESTI. E ONOSONIIASSANIANAIVAINVANA | A YSOSSSSIAAIIVIIIAARXAAI GIATORI. PO OOCOONOONSSISISNAAIIINANLANANAAA AI A YYYYYYOOOSNIISAIAIINAAVVAIIIAAAA YAOOOSOSSSS\ISSSSISAIIAIAVIVAAIAIANAA AFFARI ZI FERIE BEZRIIZLA AR AARRARRAARARAAAARA RYO SNSIISSNINAAAIIAAAIANAA, SI IOSSISSASIIIIIIIAIIVIINA NOO00OCOOGOCOGOCONOOOGOG GC. 00000000000) VENERDI 4 OTTOBRE - ore 22 - A EYIVYIVIOSIISSAIIVISNIIANIIAAKI ORO VII VV OOO YY6S0\SSSSIIAAIIIIAINAIIA NI SERATA DANZANTE XACCVOCOICCNGOGO CIONI CONVOI

AI olii

BUFFET FREDDO SABATO 5 OTTOBRE - ore 10 - SPETTACOLO CABARET

QSCIIEÌ Big

CONCORSO DA SCENA NNNNANNDNNNNNNNNNNNNNNNNNVNNINONNYNNNYN. SABATO 5 OTTOBRE - ore 15 - |

4 n NYVOHOCH0 000000 000000000000 KLOCACONCNVVA VIII ROCCO COOOO COVO O O O. 00000000) GRANDE SHOW PUBBLICITARIO OOO COSO ONION PRAONCOOCSOOONIIINAIIANAANIAAANAAAAIA AI YOVNOVON VON IVA RAMON SCONO V0O COCO INI NNIINA IN UNA DELLE PIU’ SUGGESTIVE PIAZZE DI NO0OC0O0OCONOOOOGOVV 00000 0000000000)

dI TORINO A 5 VI SABATOS OTTOBRE - ore 21 - YONCGRN VOI AAA AAA ANA RARA } Mi VONONINOOVINVRPQOVI IA GRANDE GALA' MAGICO INTERNAZIONALE NOAOOOCCO00OONOA) YO00OCO0C0000] AOOOCONCOOOO0O] NOOOOOOO00O } VI 2 YONORROROOGO0 ONORI ARSA NO NOOO LVII ‘PE 9 NO0000 LIRICO VIVIAMO poeti NV

RNRP RAVAZZANI RYAN CO00000 AAA IA NNAOVIIVNIRIRIRIINIII ANAAO VOVOVVO ROLO VO VVVAVVOV000 00000,

CLUB MAGICO XXBARTOLOMEO BOSCO

LUGO,

VA DI TORINO

A +000909.0

AA

AA UNO NONONNNNNNCVONNVNNN00 00000000 3, MANIAGO C000000VOVOCOGO000 N AAA RNC CO CO COVO AAVV 000000 VIVO VICO VVOCOCONCOGOGOO NAVI V00CONOOOCON00 ANAAO COCO AA AILIONOVVV00000OCV0G0O MNAKANAAOV ROMINA IOVINRONINIRRIIRN i RAI AMAVA VOOR IMAGO MIA

1713

IL PALLONCINO TRAFITTO

Esistono innumerevoli versioni di questo classico effetto della pre stigiazione. Dalla rivista americana 'THE LINKING RING' riportiamo. questa versione che riteniamo di gran lunga la migliore di tutte in quanto presentabile anche in close-up e apparentemente priva di o- gni possibile trucco.

L'idea è di BOB ROWLAND (3687, Dial Drive, STONE MOUNTAINS, GA 300- 83, USA)

EFFETTO ,

Il prestigiatore presenta un palloncino, un lungo spillone ed un fo glio di carta. Il foglio di carta viene arrotolato a tubo, il pal = loncino viene introdotto nel tubo e quindi gonfiato; a questo punto lo spillone viene fatto passare attraverso il tubo senza far scop -- piare.il palloncino. Alla fine lo spillone viene tolto e fa scop'- piare il palloncino bucandolo nella parte visibile.

PREPARAZIONE Per eseguire questo effetto servono: \

Ds

2. 3. ai

Un palloncino (tipo lungo)

Un pezzo di nastro adesivo (scotch) Un foglio di cartoncino Uno. o più spilloni

Incollare un pezzo di adesivo al centro del palloncino (Fin; 1)

ESECUZIONE

La

Presentare il palloncino, lo spillone ed il foglio di cartoncino agli spettatori.

. Arrotolare il.foglio di cartoncino a tubo e fissarlo con un pez-

zo di scotch. (Figura 2) Prendere il palloncino, introdurlo nel tubo e gonfiarlo (Fig. 3) Attraversare il tubo di cartone con lo (gli) spillone. (Fig. 4)

FIGURA 1

Lo scotch è pressoché invisi-

bile, o comunque lo si può na

scondere con le dita della ma

no destra .in fase di intro-

duzione nel tubo di car- tai

1714

FIGURA 2

7 foi

n ( 43 8

minor

n sp

»

.

RI

tai

giovedì i 9/0

ore 16. Teatro Nuovo (Sala Valentino)

L'opera dei bambini presenta: « JEUX d'oic» recitativi e arie da spettacolo per voci, strumenti e prestigiatori

Ideazione e messinscena

di Sergio Liberovici

Musiche di

Daniele Bertotto, Gilberto Bosco, Mauro Bouvet, Giulio Castagnoli, Sergio Liberovici, Maria Luisa Pacciani, Alessandro Ruo Rui

Produzione Cooperativa Insieme Musica

con la collaborazione

del Teatro Regio di Torino

e la partecipazione tecnica

del Circolo « Amici della Magia»

Replica venerdì 20

1716

SETTEMBRE MUSICA

«JEUX D'OTE»

Recitativi e arie da spettacolo per voci, strumenti e prestigiatori

“’è in ogni spettacolo, e ne è parte essenziale, una componente di incanto, di fascinazione, di «magia». In «Jeux d'oie» la magia è di due tipi: quella della prestidigitazione, che si godv ed incanta attraverso gli occhi, e la musica, che stupisce cd alliscina l'udito, I tutto sotto l'egida del gioco, che è gioco musicale e gioco di prestigio. I musicisti saranno anche un po

“maghi (e quindi non solo acrobati

nel cantare e suonare ma anche in erado di far uscire colombi dalle custodie dei loro strumenti o di far scomparire il collega del leggio accanto) e i prestigiatori saranno anche un po’ musicisti (e quindi non solo virtuosi nella manipolazione di carte, dadi e oggetti di vario tipo, ma anche in prado di far musica). Ai maghi-prestigiatori-musicisti saranno affidati «numeri» e situazioni di vario tipo: musica che suscita giochi di prestigio, gioco di prestigio che suscita musiche, giochi di prestigio che hanno in la musica, musiche che hanno in giochi e magie. L'ispirazione musicale nasce da quel «gioco dei giochi», spettacolo musicale stupefacente per antonomasia, che è l'opera lirica.

Come in ogni spettacolo di magia si avrà anche la partecipazione del pubblico: ciò avverrà, nella seconda parte, con il

« Musikalisches Wiirfelspiel» di Mozart, ovvero «il gioco dei dadi musicali per comporre, con due dadi, valzer e rondò, senza essere musicisti e senza saper nulla di composizione».

«Jeux d'oie» verrà riproposto nell'autunno dal Teatro Regio, nell’ambito della programmazione Teatro/Scuola.

IO CI E CENTRO (Di Ivan Graziani)

Anche la musica leggera si interessa di magia, pubblichiamo questa sim patica composizione del cantautore italiano Ivan Graziani traendola da 'NOVE' (edizioni Universale srl, 1984)

Il disco (commercializzato da NUMERO UNO DISCHI) tia la sigla: ZL 70348

Era sulla finestra del mio bagno i una gamba fuori e una dentro PE senti scusa ma io sono qui per sbaglio î ma non so proprio come fare con lui, con lui. con lui che non mi lascia stare

si e tu se vuoi tiemmi un po' qui se puoi Il mio ragazzo non lo sai ma è proprio pazzo di mestiere fa il prestigiatore e con me una magia vuol tentare con una sega in due mi vuol tagliare ma io, io, io non mi infilo in quella cassa no mio Dio, mio Dio, lui sbaglierebbe apposta si Oh! si ... Oh! si ma io che c'entro io ero qui e mi ero chiuso dentro così felice con il mio giornale io ero qui a meditare e tu miraggio strano che stai seduta sopra il mio asciugamano come un sogno svanirai se chiudo gli occhi ti dissolverai Oh! ... ] x E invece no non sei sparita e hai continuato ‘a raccontare il mio ragazzo è stato anche lottatore È e una fila di mattoni sa spaccare ; con un colpo di karaté

mato; Oh! io io mi sentivo il freddo dentro, no, mio Dio, ma io che c'entro.

+7

E poi dalla ‘mia vita come sei. entrata così ne ‘sed nre,

_ con un salto plateale sei scesa. giù dal PE | sogota 8 tu miraggio ormai lontano siiiiicic a

nre

Lee Pi vi. RI vi È È : nr de 4 Ti a ta C; don n ia ra rh e, sue IA ce SARTI, ai & Toe E. VA svcteie E Serie c » È Tute DEA Voi ST siate h

A » "| - - < PI A - ey utenze - o SE È me 3 eee e , DI reni pie >: prEN ATI ELOCI | 4 I di ma De, Li s vagone IR sg se picca © at 4 13 AT ARIE Li e pa RITI DATI di + È RE i: rita TIE I Ar È stri RI , È i na tenti a alert ei Neli Led I std N dee I E pere Va n ERGO TA At e È PIRA SS Best Ses renna Aia te IR LS AT ZA E RI TE IE SS AIR SANARE NALE SORTE RIA II IR

INVERSIONE DI COLORI

(Da "I trucchi della inia conferenza" di Alberto Sitta)

EFFETTO: Un foulard è diviso diagonalmente in due colori: una zona è rossa, l’altra è bianca. Prendendo il fazzoletto per la punta rossa e lasciando in basso la parte bianca si vedrà a un dato mo- mento che i due colori cambiano di posto e il foulard avrà adesso Il bianco in alto e il rosso in basso.

SPIEGAZIONE: 1 colori, come si sa, hanno una grande importanza nel campo magico, quindi credo di far cosa grata ai lettori pubbli- cando questo mio effetto che non è un giuoco, ma una semplice e

| graziosa fioritura che potrà completare un numero basato sui faz- zoletti.

La spiegazione è molto semplice. Basta guardare attentamente le figure. Il fazzoletto porta cucito nella punta bianca un sottile e forte filo di navlon lungo esattamente due volte la diagonale del foulard, che dovrà misurare non oltre 35 - 40 cm. di lato. Di conse- guenza il filo suddetto misurerà poco più di un metro.

Si prepara ora un cerchietto formato da una striscietta di latta pie- gata a forma di anello saldata alle due estremità che dovranno combaciare a piatto. In questa specie di linguetta sporgente si pra- tica un'foro di 2 mm. di diametro limando accuratamente tutte le sbavature (affinché non taglino il filo che vi dovrà scorrere). La grandezza di questo anello dovrà essere tale che possa entrare nel vostro pollice (fig. 92). Si fa ora un altro anello senza linguetta, forellino (fig. 93). Si verniciano entrambi color carne e ... il gioco È fatto. A,

Non resta: che infilare il filo suddetto nel forellino del primo anello e fissarne il capo al secondo anellino con una legatura provvisoria onde regolarne bene la lunghezza dopo la prima prova.

Per eseguire il gioco si infila l'anello col forellino nel pollice della mano destra, poi si infila l’altro anello nel pollice sinistro. Ci si tro- verà ora come nella figura 96. Si prende poi fra il pollice e l'indice

1718

DS , <<. 2) SL IIANIIÀ LL FI

K

della sinistra la punta bianca del fazzoletto quel tanto che lo con-

sente la lunghezza del filo (fig. 94); si abbassa la mano destra fino

a prendere la punta rossa del fazzoletto, quindi si alza la mano de-

stra e si abbassa la sinistra lasciando andare nel contempo la punta

bianca del foulard che era prima stretta fra pollice e indice della

mano sinistra. Ci si troverà adesso nella posizione indicata dalla fi- i gura 95. ch Î Nei fare tutte queste manovre che è assai più facile eseguire che spiegare si dovrà dare l'impressione al pubblico di accarezzare sem- plicemente il foulard. o

Ora, facendo ben notare al pubblico come la parte rossa sia in alto e quella bianca in basso, si allontaneranno fe mani con un ampio gesto e nel medesimo tempo si lascierà andare la punta rossa del fazzoletto stretta fra il pollice. e l'indice della mano destra. ll filo porterà cosî- il foulard nella posizione iniziale dimostrando come magicamente, visibilmente e istantaneamente i due colori si siano invertiti (fig. 96). 3 1739

La fioritura si può ripetere quante volte si desidera, basta rifare tutti i movimenti già detti.

Il fatto che questo procedimento non necessita del cosiddetto "reel’’ credo che lo renderà ben accetto a tutti.

COLORITURA DEL FOULARD: Non sarà possibile trovare Un foulard stampato con i colori suddetti e qualora non si voglia ricor- rere al semplice sistema di cucire due triangoli insieme, uno rosso è l'altro ‘bianco, in modo da formare un quadrato, si può dipingere facilmente la seta usando colori ‘’diretti’’ d'anilina. Si traccia pri- ma di tutto con la matita una diagonale su di un foulard bianco de- limitando cosî la zona da dipingere, poi si immerge nell'acqua, si stringe un po' e si distende accuratamente su di una lastra di vetro ben orizzontale. !

Ora si prepara il colore, in questo Caso "rosso safranina’’ che è molto brillante; si scioglie in acqua bollita e si rimescola accurata- mente. Si lascia depositare un istante it colore e si versa la soluzio- ne in un altro vasetto aggiungendo un po’ di salda d'amido (un ‘cucchiaino di amido puro sciolto in un po’ d’acqua e portato all'e- bollizione in modo da ottenere una colla gelatinosa). Attenzione a non travasare anche il deposito del colore che lascierebbe inevita- bilmente delle macchie.

Il fazzoletto ora sarà quasi asciutto ma ancora leggermente umido. Con un pennello si dipinge tutta la zona rossa. || colore non span- derà: la salda d’amido lo terrà a posto. Fare asciugare, quindi stro- finare un po’ fra le mani la parte tinta in modo da far perdere la ri- gidezza dell'amido (benché con l’uso scomparirà presto).

Con questo sistema si possono dipingere bandierine, disegni umori- stici od altro sui foulard. Un altro sistema è quello di appuntare la seta da decorare sopra a

un grande foglio di carta asciugante che assorba l'eccesso dei colo- re. In questo caso la seta non va bagnata.

Comunque un ottimo risultato si ottiene anche con gli speciali co- lori per seta.

NOTA - L'idea si può sfruttare anche in altri modi, specialmente per coloro che trovano difficoltà a tingere la seta.

Ad esempio annodando due piccoli foulards di cm. 30 x 30, uno rosso, l’altro bianco (fig. 97). Tirando il filo essi si scambieranno |- stantaneamente di posto (fig. 98).

1720

dti Rari a edi

Oppure ancora annodando due piccoli fazzoletti, ad esempio uno rosso e uno verde su di un foulard bianco più grande (fig. 99).

Ai posto del foulard grande bianco si potrà anche utilizzare un pezzo di corda (fig. 100).

e he e e e E E RE E ERE ORRORE ORRORI RIE IAA RIE AA IAA IAA ARA

IL LUCCIIETTO PENETRANTE

\'iz) CIPPITELLI LUCIANO \ FE Via Matteo Bartoli, 30 x > 30 SD 00143 Roma

Prezzo £ 35.000 (15% spese postali)

**

—_ e

L'Artista dopo aver fatto esamina- re un normale lucchetto ad uno spettatore lo invita a chiuderlo con la propria chiave, a restituir- glielo tenendosi la chiave.

Ora: viene mostrato un bicchiere a calice nel quale viene messo il lucchetto;

il tutto viene coperto con un. foulard. Dopo aver eseguito dei passi magici ‘il foulard’ viene tolto dal bicchiere... il lucchetto è scomparso dall'interno

del bicchiere per andarsi ad imprigionare nel gambo del bicchiere stesso;

RIS

ai tn

DE DE DE DE E AE E DE DE DE E DE DE IE DE DE E DE AE IE DE HE DE SE DE DE DE DE E IE DE E DE DE IE DE E E E HE ISEE IE E DE IE I de 4 ribes

ME at AMA LAST Mec Al di x her,» PA

de 6 Re DE DE DE E DE DE De DE IE Me de E DE e DE DE DE DE DE DE DE De IE HE E DE Ve SE De DE De E De De Le He De de De He Le De He De He e De de He De Hd dd

att ‘spettatore lo libererà con la chiave che aveva trattenuto. t- s23 Noi forniamo: due magnifici lucchetti in bronzo ed un foulard “Sao 3 * | tuo fs eius TERRERREEIIRIAAIRITA BALE T ARIE IA LIRA REI ERRE IRA IE IR

x O ENT

EIZi O

—_ —___ A tc - ——————m-t . co * » o v». . . . . » 2, seo © i a te + ma ai —” +, romeo tni ——.—@-_———_—6@6___—_m

BIBLIOTHECA MAGICA

DALLE OPERE A STAMPA DELLA

BIBLIOTECA CASANATENSE DI ROMA (SECC. XV-XVIII)

Un accurato lavoro di indagine sui fondi antichi della Biblioteca Casa- natense di Roma ha evidenziato la ricca presenza di testi che affrontano da

diversi punti di vista, e con dissimili soggetti, tematiche complesse e spesso

oscure come quelle « magiche ». _

Sono state selezionate 1.266 edizioni italiane e straniere dei secoli XV- XVIII, per tentare di ricostruire, almeno in parte, un mosaico del pensiero magico attraverso autori ed opere che, pur nelle inevitabili differenze sto- riche e critiche, sono accomunati dalla considerazione del mondo nel rap- porto micro-macrocosmo. O

Il nucleo più cospicuo è costituito da opete di alchimia, astrologia, cabbala, divinazione, chiromanzia, fisiognomica, oniromanzia, e naturalmen- te dalla magia, considerata anche nei suoi aspetti più « popolari »: strego- neria, sortilegi,